visitors

VISITA GUIDATA

Durata della visita: 1 ora

Il percorso prevede Museo Diocesano, broletto, loggiato dei Canonici, biblioteca capitolare in corso di restauri, Madonna dorata, Battistero.

Il Palazzo dei Canonici sorge nel cuore di Reggio Emilia, compreso tra il Duomo, Palazzo Vescovile, piazza Prampolini, via Toschi, piazza San Prospero e Broletto. Fu eretto nel 1445 da Antonio Casotti, mentre la facciata su piazza è del 1786, opera di Francesco Fontanesi.

Palazzo Canonici e Battistero

Presenta un paramento murario intonacato con elementi plastici posti tra le proporzionate finestre e, nella parte bassa, presenta una decorazione a falso bugnato. La facciata è organizzatacon quattro ordini di aperture, con negozi al pian terreno e finestre architravate, regolarmente distribuite, ai livelli superiori.   Interiormente, sul passaggio di Broletto, su tre lati (est, sud e ovest) si articola, al di sopra dei negozi al pian terreno, un elegante loggiato di gusto quattrocentesco con archi a tutto sesto poggianti su colonne a sezione ottagonale, in parte binate, con capitelli in arenaria.

Significativi interventi di restauro del Palazzo sono quelli realizzati nell’ultimo quarto del Settecento, quando Giuseppe Barlaam Vergnani realizza la nuova Biblioteca del Capitolo sul fronte ovest (prospiciente piazza Prampolini), ristrutturando gli spazi residenziali e intervenendo anche sul loggiato quattrocentesco (1782). Tre anni dopo, lo stesso Vergnani, ma in veste di appaltatore dei lavori, realizza la facciata (più pittorica che architettonica) disegnata da Antonio Fontanesi. Non è tuttavia da escludere che il progetto originale sia stato parzialmente modificato dal Vergnani e da Domenico Marchelli. La facciata risultava compromessa matericamente già a metà del XIX secolo, tanto che sul tema del suo restauro non mancarono nuove dialettiche tra i canonici e il Comune. L’ultimo intervento di restauro si data al 1917 per opera di Riccardo Secchi.   Interventi di consolidamento nel Palazzo dei Canonici sono stati eseguiti nei primi anni ’70 del XX secolo e a seguito degli eventi sismici del 1996-2000.

DOVE SI TROVA IL PALAZZO CANONICI E BATTISTERO